Riassetto Istituzionale e Partecipazione

Disciplina dell’attività di lobbying presso i decisori pubblici

La legge n. 30/2017 regola l’attività di rappresentanza dei gruppi di interesse presso i decisori pubblici per attuare i principi esposi nel Titolo III dello Statuto della Regione. Viene così riconosciuto il valore della partecipazione attiva e consapevole dei cittadini come elemento essenziale della vita pubblica democratica.

Chi intende svolgere attività di rappresentanza di gruppi di interesse particolare presso i decisori pubblici deve accreditarsi al registro pubblico, disponibile nella sezione dedicata del sito istituzionale www.regione.puglia.it.

Le novità della Legge

La Legge Regionale n. 30 del 24/7/2017 introduce elementi di novità e vantaggio rispetto alle altre Regioni:

  • l’ambito applicativo delle norme è esteso non solo alla Giunta Regionale, ma anche ai singoli assessori, ai direttori dei dipartimenti e ai vertici delle Aziende regionali strategiche e delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario Regionale (art. 3);
  • istituisce un registro dei gruppi di interesse la cui iscrizione, obbligatoria per coloro che intendono svolgere attività di lobbying, è subordinata alla sottoscrizione di un codice di condotta che dovrà essere adottato dalla Giunta regionale d’intesa con la Presidenza del Consiglio regionale (art. 5);
  • introduce un’Agenda pubblica con cui rendere noti gli incontri svolti dai decisori pubblici con i gruppi di interesse (art. 7);
  • prevede un meccanismo di valutazione dello stato di attuazione della disciplina basato su una relazione annuale trasmessa dal Presidente della Giunta al Consiglio regionale (art. 12).

Risultati

  • Partecipazione attiva e consapevole dei cittadini e dei gruppi di interesse presso i decisori pubblici

Quando
  • 2018

    Con la DGR n. 641/2018 è stata istituita un’apposita Agenda pubblica, in una sezione dedicata del portale istituzionale della Regione Puglia, in cui sono resi noti gli incontri svolti fra i rappresentanti di gruppi di interesse particolare e i decisori pubblici. Con la stessa DGR è stato approvato anche il codice di condotta dei rappresentanti di gruppi di interesse che ne disciplina le modalità di comportamento.

  • 2017

    Con DGR n.1586/2017 sono state approvate le linee guida per lo svolgimento dell’attività di lobbying presso i decisori pubblici che disciplinano le modalità con cui i portatori di interesse sono tenuti ad accreditarsi mediante iscrizione al registro istituito presso il servizio competente della Segreteria generale del Presidente della G. R.  E’ stata istituita apposita casella di posta certificata a cui i portatori di interesse possono presentare istanze di accreditamento.

Beneficiari
  • Regione Puglia
  • Popolazione pugliese
Partner
  • Regione Puglia
Link