Welfare, Lavoro, Formazione e Politiche Giovanili

Mi formo e lavoro

L’aumento delle nuove povertà, con tutto il peso emergenziale della difficoltà di accesso ai servizi essenziali, casa compresa, obbligherà ad attrezzare nuovi strumenti di intervento e nuove strategie integrate capaci di emancipare i cittadini dalle proprie condizioni di svantaggio. Per questo il programma di governo indica la formazione e il lavoro tra i temi prioritari.

L’intervento più recente tra quelli attivati in un’ottica di sistema è il programma MIFORMO&LAVORO, a valere sulle risorse del POR Puglia 2014-2020, la Regione Puglia prevede percorsi formativi per promuovere l'accrescimento delle competenze professionali delle persone in condizione di fragilità occupazionale collegando l'offerta formativa all'accompagnamento al lavoro.

In tal senso "MIFORMO&LAVORO" focalizza la sua attenzione non solo sull'incremento delle competenze ma anche sull'occupazione. La dotazione finanziaria è di 24.000.000 di euro.

Tale modalità di intervento si sviluppa con un approccio integrato di innovazione delle politiche attive del lavoro e di inclusione sociale, di monitoraggio e verifica dei risultati, coerentemente con altre misure messe in campo dalla Regione Puglia. Importanti sforzi sono stati fatti in materia di stabilizzazione dei precari della PA come il Piano di incentivazione alla stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili in Puglia.

Un ruolo rilevante nelle politiche del lavoro è rappresentato dalle politiche passive come gli Avvisi a sostegno dei lavoratori in cassa integrazione, anche a zero ore.

Risultati

Sono attualmente in corso o appena conclusi i percorsi formativi svolti dai primi 6.000 cittadini che in ordine strettamente cronologico hanno trasmesso la propria Manifestazione d'Interesse all’Avviso.
Completato questo primo blocco, verrà distribuito un ulteriore elenco, dimensionato anche sulla base della percentuale di riscontri positivi risultanti dalla fase di verifica del primo blocco, e sempre nei limiti del budget disponibile.

Con il Piano di incentivazione alla stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili in Puglia, dal 2016 ad oggi, abbiamo stabilizzato o favorito l'esodo volontario di circa 447 lavoratori, riducendo la platea degli LSU del 40%, da 1029 lavoratori a 582 circa.

Relativamente alla formazione dei cassaintegrati, l’edizione 2017 dell’Avviso, con impegno di circa 10 milioni di euro, ha garantito la riqualificazione per circa 1603 lavoratori suddivisi tra 126 corsi di formazione su tutto il territorio pugliese. Per l’edizione 2019, sono tuttora in corso le valutazioni delle istanze presentate.

Anche l’edizione 2019 vede un impegno di spesa pari a 10 milioni di euro.
 

Quando
  • 2019

    È tuttora in corso l’edizione 2019 del bando per la riqualificazione dei cassaintegrati.

  • 2018

    L' avviso è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia il giorno Giovedì 12 Luglio 2018.

    Con Determinazione del Dirigente Sezione Promozione e Tutela Lavoro n. 68 dell'8 febbraio 2019, è stato approvato l'elenco degli Organismi formativi ammessi per la concessione di un voucher formativo e voucher di servizio per l'accompagnamento al lavoro in favore di disoccupati.

    I percorsi formativi valutati positivamente sono stati 3.819.

    Degli Enti valutati positivamente n. 207, ad oggi, hanno proceduto al dettagliare i percorsi formativi approvati attraverso il dettaglio delle unità formative.

    Il Piano di incentivazione alla stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili è tuttora in corso.

Beneficiari
  • Regione Puglia
  • Popolazione pugliese
  • Cittadini in cerca di occupazione
Partner
  • Centri per l’Impiego
  • Organismi accreditati alla formazione professionale della Regione Puglia
  • Pubbliche Amministrazioni
Link