Sviluppo economico, Innovazione e Infrastrutture

Puglia Sviluppo

Puglia Sviluppo Spa è la società in house della Regione Puglia con la mission di promuovere sviluppo economico e sociale realizzando attività di interesse pubblico a supporto della Regione Puglia:

  • gestisce gli incentivi alle imprese, come organismo intermedio della Regione Puglia, garantendo flessibilità e dialogo costante con le aziende;
  • favorisce l’accesso al credito in qualità di gestore degli strumenti finanziari;
  • accoglie le start up nei propri incubatori;
  • assicura supporto tecnico alla Regione per internazionalizzazione e attrazione investimenti.

La Società è soggetta all’attività di direzione e controllo dell’unico socio Regione Puglia.
Conta 72 dipendenti e un capitale sociale di 3.499.540,88 euro.

Cosa fa

Puglia Sviluppo gestisce buona parte degli strumenti regionali di incentivazione per le imprese. Può farlo in qualità di organismo intermedio della Regione Puglia o di gestore diretto degli strumenti finanziari.

Diversi gli strumenti gestiti da Puglia Sviluppo in qualità di organismo intermedio:

Per le imprese già esistenti

  • Contratti di Programma - per grandi imprese
  • PIA Medie Imprese (Programmi Integrati di Agevolazione) - per medie imprese
  • PIA Piccole Imprese - per piccole imprese
  • PIA Turismo - per imprese grandi, medie e piccole che operano nel turismo
  • Titolo II - Capo III - per imprese micro, piccole e medie
  • Titolo II Turismo - Capo VI - per imprese micro, piccole e medie che operano nel turismo
  • Titolo VI - Fondo Efficientamento energetico - per imprese micro, piccole e medie

Per le nuove iniziative di impresa

  • NIDI (Nuove iniziative di impresa) - per microimprese
  • TecnoNidi - per micro e piccole imprese innovative.

In qualità di gestore degli strumenti finanziari, Puglia Sviluppo si occupa in modo diretto degli
strumenti per l’accesso al credito:

  • Microprestito - per microimprese, liberi professionisti ed associazioni tra professionisti
  • Fondo di Sussidiarietà - per organismi di ricerca privati o misti pubblico-privato
  • Fondo Finanziamento del Rischio 2014-2020  – per piccole e medie imprese
  • Fondo Minibond Puglia 2014-2020 – per piccole e medie imprese.

Oltre agli strumenti di agevolazione per le imprese, Puglia Sviluppo che fa parte della rete europea EBN Innovation Network, mette a disposizione di start up e imprese innovative due incubatori nelle sedi di Modugno (Bari) e Casarano (Lecce).

Assicura, inoltre, alla Regione Puglia un supporto tecnico altamente specializzato per favorire i
processi di internazionalizzazione delle imprese pugliesi e di attrazione degli investimenti in Puglia.

Dove si trova

Puglia Sviluppo Spa ha due sedi nel territorio regionale: a Modugno, in provincia di Bari, si trova la sede legale, amministrativa e operativa, a Casarano, in provincia di Lecce, è ubicato uno degli
incubatori d’impresa.

Sede legale, amministrativa e operativa: Modugno (Ba) - Zona Industriale - Via delle Dalie
Incubatore d’impresa: Casarano (Le) - Zona Industriale -Viale cav. Antonio Filograna

Team

Il personale di Puglia Sviluppo è costituito da un team di professionisti altamente qualificati. Sono 72 i dipendenti di cui 34 donne e 38 uomini. Hanno un'età media di 44 anni. I laureati sono più dell’80%. Di questi il 95% in discipline giuridico-economiche.

La Società, dal 4 luglio 2017, è gestita da un Consiglio di amministrazione nominato dalla Giunta
regionale. Lo compongono:

  • Grazia D’Alonzo, Presidente
  • Antonella Vincenti, Vicepresidente
  • Saverio Tammacco, Consigliere

Puglia Sviluppo è articolata in quattro Aree, ciascuna gestita da un dirigente e organizzata per
funzioni o commesse e servizi:

  • Direttore generale: Antonio De Vito
  • Vice Direttore generale: Andrea Vernaleone
  • Area Audit, Trasparenza, Formazione, Divulgazione: Raffaele Bagnardi
  • Area Servizi tecnici: Paolo Fiorita

Risultati

Gli strumenti di agevolazione gestiti da Puglia Sviluppo in qualità di organismo intermedio o finanziario stanno movimentando investimenti per oltre 3,79 miliardi di euro con 9.924 progetti imprenditoriali innovativi e agevolazioni richieste per 1,4 miliardi di euro.
Stanno creando nuova occupazione per 19.801 unità lavorative, mentre l’occupazione a regime (vecchi e nuovi occupati) si attesterà sulle 96.074 unità (i dati si riferiscono al 15 aprile 2019, quindi sono maturati in meno di quattro anni dall’apertura della maggior parte delle misure).
Questi numeri incidono anche negli indicatori pugliesi di Pil e occupazione.
Il Prodotto interno lordo della Puglia è cresciuto di tre punti in tre anni (+ 1,2% nel 2015; +0,8% nel 2016; +0,9 nel 2017, ultimo dato Istat disponibile); il numero degli occupati è aumentato costantemente: 1,171 milioni nel 2015; 1,194 nel 2016; 1,198 nel 2017 e infine 1,220 milioni di occupati nel 2018. Rispetto al 2014, quando i lavoratori erano 1,144 milioni, la crescita è di 76mila unità.
Con questi numeri, la Puglia ha raggiunto anche il record italiano per il calo del tasso di disoccupazione tra il 2017 e il 2018: -2,8% (fonte Eurostat).

Beneficiari
  • Regione Puglia
  • Popolazione pugliese