Sviluppo economico, Innovazione e Infrastrutture

Puglia Digitale

Il programma di governo pone espressamente una specifica attenzione allo sviluppo della Puglia Digitale, con l’obiettivo di individuare le strategie per l’innovazione tecnologica, quali elementi indispensabili per aumentare la competitività

Il tema è così trasversale, che si sostiene necessario avere una strategia complessiva sui diritti di cittadinanza, compreso quello relativo al divario digitale, il cui superamento è un bisogno culturale centrale per lo sviluppo della democrazia.

La digitalizzazione è uno strumento indispensabile a garantire trasparenza delle informazioni, partecipazione e accountability, cioè l’obbligo etico di “rendere conto” ai cittadini del proprio operato e delle proprie decisioni, garantendo la piena responsabilità dei risultati conseguiti.

Puglia Digitale ha permesso la realizzazione di ecosistemi digitali a servizio della comunità dei cittadini, degli operatori economici pugliesi e del sistema pubblico locale, compreso il servizio sanitario regionale, agevolando la semplificazione dei processi amministrativi e connettendo l’amministrazione regionale alla società con gli strumenti che sono ormai di uso comune.

La strategia è stata declinata all'interno del Quadro Strategico Comune per la politica di coesione dell'Unione Europea nel periodo di Programmazione 2014-2020. L'Agenda Digitale della Regione Puglia si configura come un obiettivo trasversale fondamentale per il superamento dei disequilibri socio-economici connessi all'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, motore di crescita economica, innovazione e produttività in tutti i settori.

Per raggiungere tale obiettivo, in coerenza anche con quanto già dispiegato sul territorio pugliese nella scorsa programmazione regionale, l'Agenda Digitale ha rafforzato il sistema digitale regionale attraverso un'ancora più forte integrazione tra infrastrutture qualificate, servizi e contenuti digitali, in grado di garantire cittadinanza, competenza e inclusione che definisce un insieme di azioni e politiche denominate PUGLIA DIGITALE.

Intento di PUGLIA DIGITALE è offrire condizioni favorevoli allo sviluppo del tessuto produttivo del territorio, proiettato verso una nuova e più consapevole dimensione europea, agendo su due cardini principali: il completamento delle infrastrutture digitali e la crescita digitale diffusa della Regione Puglia.

Nel dettaglio PUGLIA DIGITALE ha dispiegato azioni per:

  • Valorizzare gli investimenti fatti dalla Regione Puglia sull’infrastruttura digitale e sul  proprio Datacenter, mettendolo a disposizione degli altri Enti locali anche al fine di razionalizzare la dotazione infrastrutturale regionale, coerentemente con quanto previsto dal Piano Triennale dell’ICT della Pubblica Amministazione;
  • Disegnare e implementare servizi digitali qualificati, offerti dalla pubblica amministrazione nel totale rispetto della privacy e della sicurezza;
  • Accompagnare degli altri Enti locali definendo e realizzando un modello di servizi di assistenza all’utenza dei servizi digitali.

I progetti e i piani avviati nell’ottica di realizzare quanto previsto nel programma di Governo sono:

Ad Ottobre 2019, la Giunta regionale ha approvato la Programmazione 2019-2021 degli interventi e delle azioni prioritarie in tema di Agenda Digitale, PUGLIA DIGITALE

Risultati

BUL, Data Center e Cloud:

  • Famiglie raggiunte con almeno 30mbps:  73% Foggia – 86% Barletta Andria Trani – 91% Bari – 83% Brindisi – 70% Lecce – 83% Taranto.
  • 96,3% famiglie raggiunte banda larga, 81% famiglie raggiunte dalla rete fissa (dati AGCOM 19/11/2018)
  • 100% aree coperte In ogni comune, interessato dalla realizzazione dell’infrastruttura NGA, sono state collegate in modalità FTTH (con dispositivo di terminazione fibra interno all’edificio) tutte le sedi della PA (centrale e locale) comprensive dei presidi sanitari pubblici e dei plessi scolastici e gli agglomerati industriali/produttivi (PiP) sono stati raggiunti dal cavo in fibra ottica in almeno un punto baricentrico
  • N. 141  Enti coinvolti nel progetto “Razionalizzazione delle infrastrutture datacenter” - Iniziato Censimento Sistemi informativi della PA regionale e supporto tecnico alla migrazione nel cloud regionale (cloud enabling)
  • N. 141  Data Center della PA trasformati in ottica Cloud  - Iniziata migrazione sul Cloud
  • N. 1198 Applicazioni (SaaS) stimate sulla piattaforma Cloud da avviare

CYBERSECURITY IN PUGLIA - Piattaforrma di cloudMonitoring

  • Avviato il potenziamento dei sistemi protezione e la creazione del CERT PA che riguarderà il 100% dei servizi digitali ospitati nel Datacenter regionale per i quali sono stati eseguiti  Vulnerability Assessment

EVO WEB e SPID

in attesa della costituzione del catalogo dei servizi digitali, sul portale Sistema Puglia:

  • n. 1 processo autorizzazioni alla realizzazioni di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili:
  • 1.069 istanze totali
  • 227 Enti accreditati per la visione delle pratiche e l’espressione di un parere tecnico/amministrativo
  • N. 200 procedure (Bandi, Avvisi e procedimenti interni regionali) gestite telematicamente
  • N. 450.000 istanze presentate telematicamente, e la maggior parte anche istruita telematicamente

SERVIZI DIGITALI

  • Sanità Digitale
    • collegati al Sistema tutti i medici di medicina generale e pediatri (circa 3900), 2000 specialisti, più di 1200 Farmacie convenzionate (100%), tutti i dieci sistemi di prenotazione  (CUP) delle Aziende Pubbliche del SSR, più di 540 strutture specialistiche private accreditate
    • oltre 27.000 fascicoli, che si alimentano con le prescrizioni ed erogazioni (specialistiche e farmaceutiche), con i referti di patologia clinica, le lettere di dimissione, i patient summary e i verbali di pronto soccorso, su scala regionale
  • Servizi digitali per il Turismo ed i Beni Culturali
  • Servizi digitali per l’Agroalimentare
  • Servizi digitali per il Territorio e l’Ambiente
  • Servizi digitali per lo Sviluppo Economico, l’Innovazione, la Formazione ed il Lavoro
  • Servizi digitali per la Finanza ed il Patrimonio
  • PagoPA_Puglia
  • Una piattaforma pagamenti, acquisita in riuso dalla Regione Veneto e concessa in uso gratuito agli enti territoriali: sistema MyPay.
  • Le adesioni raccolte alla data odierna, grazie alle azioni di sensibilizzazione intraprese, sono state circa 140 e sono così distribuite:
  • 119 comuni (quasi la metà dei comuni pugliesi);
  • 2 province;
  • 6 agenzie regionali;
  • 5 aziende ospedaliere.

Quando
  • 2015

    • Avvio legislatura regionale giugno 2015
    • 60 mesi con prosieguo fino a tutto il 2021

Beneficiari
  • Popolazione pugliese
  • Enti locali
  • Imprese
  • Cittadini
Partner
  • InnovaPuglia Spa, società in house della Regione Puglia
  • AgID
Link